I cookie ci aiutano ad erogare servizi web di qualità. Navigando il sito, accetti l'uso dei cookies.

Industria alimentare pavimentazione continua in resina verdeL’alta reattività della resina epossidica consente di avere macromolecole difficilmente degradabili dai batteri e l’assenza di additivi nelle formulazioni permette di avere un rischio di contaminazione degli alimenti quasi nullo. Queste caratteristiche fanno sì che la vernice epossidica sia fortemente apprezzata dai professionisti (ingegneri ed architetti), i quali la consigliano in particolari contesti ambientali, come gli studi medici, i centri benessere, le industrie alimentari e nel campo della ristorazione.
Le norme igieniche sempre più severe e l’adeguamento alle direttive in materia di HACCP, spinge gli operatori del settore alimentare ad elevare gli standard qualitativi delle proprie pavimentazioni e di tutti i rivestimenti, sino a soddisfare pienamente le richieste legislative, ma anche l’attenzione crescente dei consumatori.
In passato si utilizzavano le classiche piastrelle da rivestimento, oggi bandite poiché la fuga dei giunti è fonte di proliferazione batterica e probabile causa di contaminazioni. Le superfici continue e l’applicazione di vernice epossidica, evitano di incorrere in questo rischio. I prodotti utilizzati da ARKdeko’ contengono resine al 100% cariche selezionati e, come veicolo della resina, utilizzano alcool etilico (il quale per sua stessa natura è un antisettico), pertanto il rischio di contaminazione degli alimenti è presso lo 0. Una scelta attenta all’igiene e alla sicurezza delle persone.

Visualizza la pagina dedicata alla realizzazione di pavimenti alimentari

User Rating: 5 / 5

Thank You for rating this article.