I cookie ci aiutano ad erogare servizi web di qualità. Navigando il sito, accetti l'uso dei cookies.

QUEL RAMO DEL LAGO DI COMO ... Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien quasi a un tratto, tra un promontorio a destra e un'ampia costiera dall'altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive par che renda ancor più sensibile all'occhio questa trasformazione e segni il punto in cui il lago cessa, e l'Adda ricomincia per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni ... (I promessi sposi, A.Manzoni)

Realizzazione artistica R. Gochev per ARKdeko’ Design

Un salto nel passato, tra le sponde manzoniane seicentesche, per proiettarci nell’uso di una materia nuova. Che sia una nascente corrente artistica? Una visione delle cose innovativa e alternativa alle pitture tradizionali? Dipingere con la resina epossidica si può e il risultato può essere strabiliante. Quali sono i nostri consigli? Le decorazioni in resina epossidica sono note per l’uniformità, il chiarore lucido che creano e per la possibilità di inglobare inerti di varia natura, l’eccellente proprietà di livellamento ed i giochi di trasparenza. Tuttavia la difficoltà di utilizzo è nell’essenza bicomponente, nella reattività chimica che consente la polimerizzazione in film e l’indurimento. Il consiglio è quello di conoscerne le proprietà, i limiti e le opportunità, le giuste cariche e pigmentazioni, le precauzioni d’applicazione e le metodologie di ripristino. E poi…spazio alla creatività e sensibilità artistica!

Foto: realizzazione artistica R. Gochev con ARKdeko’ Design

User Rating: 5 / 5

Thank You for rating this article.