I cookie ci aiutano ad erogare servizi web di qualità. Navigando il sito, accetti l'uso dei cookies.

inglobare con la resina

Inglobare con la resina: cosa si può fare con la resina da inglobamento? cosa inserire e cosa no? Scopriamolo.

Nella realizzazione di pavimenti e rivestimenti, ma anche di complementi d'arredo, attraverso l'impiego di resina epossidica trasparente da colata, è possibile inglobare oggetti inerti di varia natura, combinando le caratteristiche estetiche di perfetta trasparenza, tipica delle resine poliesteri, con la resistenza meccanica e alla compressione delle resine epossidiche. Attenzione: abbiamo detto 'inerti'. Questo significa che nulla di organico si può inglobare nella resina. La motivazione è dovuta al fatto che i materiali organici, come foglie e fiori per intenderci, contengono acqua che può provocare fenomeni di condensa interna e creare antiestetiche bolle, ingiallimenti e fenomeni di usura. In particolari casi, attraverso processi di disidratazione e fissaggio è possibile comunque utilizzare vegetali per i nostri progetti. Per il resto le raccomandazioni sono quelle generali sull'utilizzo della resina epossidica pura trasparente: colate a step mm per mm, massima pulizia e ordine durante l'applicazione, perfetto rapporto di impiego e miscelazione dei componenti. E così è possibile perfettamente inglobare nella resina dischi, pietre, bottoni, monetine, stampe digitali e quant'altro la fantasia ispira, e ottenere rivestimenti di assoluta originalità!

User Rating: 5 / 5

Thank You for rating this article.