I cookie ci aiutano ad erogare servizi web di qualità. Navigando il sito, accetti l'uso dei cookies.

concept store campari

La resina ARKdeko'® entra nel material board del PAPER BOX nel progetto del Concept Store Campari 5Box.

La tesi di laurea, della neo dottoressa Simona Poletti, è stata presentata lo scorso Luglio alla Scuola del Design del Politecnico di Milano, presso la Facoltà di Design degli Interni.
Non potevamo non raccontarvi l'entusiasmo di aver contribuito con nostra campionatura di pavimenti, e testimoniare quanto i rivestimenti in resina entrano nello studio e progettazione degli spazi, grazie all'ampia possibilità cromatica, la capacità di valorizzare gli arredi con semplicità ed eleganza.

MARK-A-MI RACCONTO DI UNA MARCA A MILANO
Concept Store Campari: Paper Box

Il gruppo di studio ha concentrato il progetto sui 5 sensi, e Simona Poletti ha elaborato per il Paper Box (senso del tatto), uno spazio multisensioriale fatto non solo di sensazioni ma di vere e proprie esperienze tattili e visive.

"Paper Box nasce dall’obiettivo di realizzare un Concept Store per l’azienda Campari che ne rappresenti l’identità, ne faccia trasparire i valori e il messaggio intrinseco.
Il pubblico è protagonista assoluto dello spazio, agisce e interagisce con esso, ne è al centro, e vive le medesime esperienze e sensazioni di un aperitivo davanti a un Campari Soda.
In sintonia con il mood “5 sensi”, lo store si pone come fine quello di enfatizzare il senso del tatto nell’utente che lo esplora, con la creazione di uno spazio retail interamente dedicato alla carta"..."Uno spazio che si va a comporre percorrendo questa esperienza, caratterizzata da interazione, azione e ricerca, che con la sua atmosfera stimola gli utenti e i loro sensi, e fa nascere in loro sentimenti che permetteranno di ricordare l’esperienza in futuro. Si tratta di vivere uno spazio da un altro punto di vista, non più quello dell’utente posto in secondo piano, il quale si limita a chiedere e ad acquistare; ma diviene lui stesso il protagonista di questo spazio, interagendo continuamente con esso."

tattilismo"La lettura tattile di un qualsiasi oggetto, texture o materiale, permette di creare quel rapporto di empatia con il soggetto, che ne permette la corretta e soddisfacente fruizione. Il tattilismo, a dirla come F.T.Marinetti, è da intendersi come arricchimento personale e stimolo per avvicinarsi, in modo quanto mai completo, all’opera d’arte e alla stessa realtà del quotidiano. Il carattere tipicamente analitico del senso del tatto ci restituisce, della realtà, un differente “punto di vista”. E per chi non può contare sulla percezione visiva, allora il tatto si sostituisce ad essa, talvolta egregiamente.
Per questa ragione, la lettura tattile di un qualsiasi oggetto, rientra pienamente nell’ambito dell’esperienza estetica".

"Altro fattore determinante è il contesto, ambientale ed emotivo, che incide fortemente sulle sensazioni acquisite e sull’impressione finale ottenuta: una particolare condizione atmosferica, un particolare odore, un certo suono emesso magari dai materiali stessi, influiscono nell’esperienza sensoriale ed estetica, e per questo sono fattori determinanti al fine di creare l’immagine tattile, che nascerà da un’esperienza indimenticabile."

Oltre al colore rosso che contraddistingue chiaramente la bevanda, e presente quindi anche nell’arredo dello Store, il Paper Box di Simona Poletti ha voluto mettere in risalto la connessione con Campari attraverso altri elementi.  In primo luogo lo stesso spazio retail dedicato alla carta, ricorda molto la Galleria Campari. La Galleria è costituita da varie tappe dove l’utente può fermarsi e osservare e vivere diverse esperienze, la  stessa cosa avviene all’interno di Paper Box.

"Ho individuato tre tipologie di utenza in relazione al tempo di permanenza all’interno dello Store: l’utente indeciso, l'utente sbrigativo e l'utente creativo. Individuate le tipologie di utenti, ho destinato loro una zona all’interno di Paper Box, dove potessero svolgere al meglio il loro percorso.
Ho indivduato una zona centrale, destinata agli utenti indecisi, denominata area di degustazione. Una zona lungo le pareti per gli utenti creativi e una zona iniziale per gli utenti sbrigativi, appunto vicino alla cassa e l ingresso. Ho fatto un paragone con il mondo della ristorazione nel nominare questi spazi per rendere al meglio l’idea del tipo di percorso che si realizza in ciascuno di questi.
La zona di degustazione è rialzata, si colloca su di un palco, campari-lightquasi per mettere in evidenza che è in questa zona che la carta assume maggiore importanza.
L’esposizione delle diverse carte destinate a costituire i fogli del quaderno è stata realizzata attraverso un tavolo di cartone sul quale vengono esposti i campioni delle differenti carte. Potranno essere provate grazie a delle penne che penderanno dal soffito, le quali a livello estetico ricordano la Campari light di Ingo Maurer.
La carta invece che una volta scelta andrà a costituire la copertina del quaderno, è esposta in maniera differente, proprio perchè non è più importante scrivere su di essa quanto tastarla, sentirne lo spessore, la trama. Per questa ragione i differenti campioni sono appesi al soffito, per permettere all’utente questo tipo di interazione.
Ultimo step, la scelta della carta che rivertirà la rilegatura del quaderno: in questo caso l’azione da effettuare non è più quella di tastare quanto di sfiorare la carta, ciò che di fatto avviene con la rilegatura. Per cui i campioni di carta sono sempre ancorati al soffitto ma vanno ad avvolgere un sottile pannello di plexiglas, non permettendo più all’utente di palparla ma unicamente di sfiorarla.
100-colors-tokyoAmbiente neutro, quasi prevalentemente bianco, pavimento in resina ARKdeko' Design e arredi prevalentemente di cartone. Particolarità sono le tre nicchie materiche che vanno a scandire lo spazio, alternando i vari “step”. Anche la zona self service si articola in tre micro aree, si susseguono nello stesso ordine precedente:
fogli, copertina e rilegatura. Sono tutte caratterizzate dallo stesso espositore, anch’esso di cartone, ciò che cambia in questo caso è il tipo di campione esposto.
Nel caso dei foglio questo ha un determinato spessore 180g, nel caso della copertina Il campione è sempre di colori e trame diverse, ma al tatto risulta più spesso, proprio a causa del ruolo che la copertina assume nel quaderno. Infine il campione dedicato alla scelta della rilegatura è di acetato, con una banda laterale colorata. Questo permetterà all’utente di sovrapporlo al campione della copertina per valutarne l’impatto estetico e avere così un’anteprima di quello che sarà il prodotto finito.
La zona Take away, collocata all’ingresso, si articola in due micro aree: una zona dedicata alla vendita e una zona dove vengono esposti i quaderni finiti.
Anche in questo caso arredi in cartone, mentre per i quaderni pronti da acquistare ho adottato una modalità di esposizione che permettesse di arredare la parete di diverse forme e colori, e al tempo stesso che permettesse all’utente di indiviaduare con facilità i quaderni preferiti, di sfogliarli e di riporli facilmente al proprio posto.
La zona dedicata al Box, dove si trova l’artigiano, in questo caso il rilegatore, si colloca alla fine del negozio.
L’elemento caratterizzante questa zona è la parete dalla quale è possibile osservare l’artigiano compiere il suo mestiere. Il rivestimento della parete è costituito dai prodotti di Paper box, i quaderni in questo caso vanno anche a incorniciare il vetro dal quale è possibile osservare l’artigiano. In quest’ultima area domina il legno, per ricordare l’idea della vecchia bottega artigiana.
Infine sul fondo di ogni quaderno ci sarà un codice qr, che se inquadrato con il proprio smarthphone, permetterà all’utente di avere tutte le informazioni riguardanti le carte utilizzate per quel quaderno, nel caso in cui lo si voglia riprodurre... Percorso, personalizzazione, identità, dettaglio e semplicità possono essere le parole chiave che vanno a riassumere al meglio le caratteristiche che accumunano Paper Box a Campari."

©Simona Poletti

In ringraziamento e augurio alla dott.sa Poletti

User Rating: 5 / 5

Thank You for rating this article.